L’occhio del cor

CANCELLATO PER DPCM DEL 24/10/2020

12 Novembre 2020
21:00
Auditorium O. Tamburi, Mole Vanvitelliana
Amici della Musica di Ancona
L’occhio del cor
Matteo Zenatti

Com’è noto, Francesco Landini (1325 o 1335 -1397),  il più famoso compositore fiorentino  e suonatore di organo portativo perdette la vista all’età di 7 anni, ma nonostante la sua tragica invalidità egli eccelse nello studio della musica e di tutte le arti liberali.

Può la condizione di cecità aver condizionato la produzione poetica di Landini?

LaReverdie indaga a fondo su questa ipotesi, con un nuovo originale progetto che presenta sia capolavori ben noti che brani mai registrati fino ad ora, alla ricerca dei segni che potrebbero essere stati impressi nei versi e nella musica di Landini dalla perdita della vista.

Il riferimento agli occhi come tramite privilegiato per l’esperienza amorosa, da topos letterario diventa in molti testi di Landini un doloroso e malinconico espediente poetico per esprimere la lontananza, l’assenza o la perdita della donna amata, che solo l”occhio del cuore” è in grado di immaginare.

L’acclamato virtuoso Christophe Deslignes si unisce a laReverdie in questo progetto, aggiungendo  la magia dell’organo portativo e la sua maestria nell’improvvisazione e nella composizione melodica di parti aggiunte.

 

ensemble laReverdie

Claudia Caffagni – voce, liuto

Livia Caffagni – voce, viella, flauti

Elisabetta de Mircovich – voce, vielle, ribeca

Teodora Tommasi – voce, arpa, flauti

Matteo Zenatti – voce , arpa, tamburello

Con la partecipazione straordinaria di Christophe Deslignes , organetto

Share:
';

Leave a Reply

(self made)