Vuelvo al sur

Improvvisamente l'estate scorre

25 Luglio 2020
19:00
sagrato della Chiesa di Marcemigo
Improvvisamente l'estate scorre
Vuelvo al sur
Matteo Zenatti

VUELVO AL SUR

Piccolo itinerario musicale tra il colto e il popolare nei sud del mondo.

Elena Bertuzzi, soprano
Enrico Breanza, chitarra

Ogni nord ha il suo sud e in alcuni casi il nord diventa addirittura il sud del sud, basti pensare al film “Bienvenue chez les Ch’tis” (“Giù al nord” in italiano), dove un trasferimento al nord viene usato per una punizione esemplare.
Niente è assoluto nelle relazioni umane e la musica ne ha sempre rappresentato ogni aspetto, contraddizioni comprese.
Vuelvo al sur vuole essere una piccola testimonianza d’amore verso ogni sud, e quindi contro ogni razzismo, discriminazione e disuguaglianza, attraverso cantautori che l’hanno rappresentata attraverso musica meravigliosa.

Il quarto e ultimo spettacolo della rassegna “Improvvisamente l’estate scorre”, quattro eventi per riprendere contatto con musica e teatro in quest’estate pandemica: si svolgerà all’aperto, sul sagrato dell’antica Chiesa di Marcemigo (ci si arriva a piedi dopo una breve passeggiata attraverso il borgo) – il concerto dura mezz’ora al massimo.

In caso di maltempo il concerto è spostato davanti all’ingresso dell’Auditorium, presso l’ex ItalCementi.

15 posti disponibili, distanziati, con PRENOTAZIONE GRATUITA E OBBLIGATORIA.
E’ possibile portare un seggiola pieghevole personale per sedersi. Non ci saranno sedute sul posto.

Per prenotare:
– inviare una mail all’indirizzo: scrivi@matteozenatti.net
– inviare un messaggio (sms, whatsapp) al numero: 3479640311

Share:

Leave a Reply

(self made)