Improvvisamente l’estate scorre

quattro piccoli eventi a Tregnago

Per una volta si organizza!

Era ora di riprendere e di rompere il ghiaccio che si stava creando tra artisti e pubblico, e vincere la paura che questa epidemia ha causato.

Ho pensato a eventi molto piccoli, con posti distanziati, in piedi (ma con la possibiltà di portarsi una seggiola pieghevole), di breve durata, massimo 20 minuti, ma replicabili; in luoghi all’aperto, ognuno dei quali esercita una sua particolare suggestione, mantenendo l’organizzazione leggerissima e prudente.

Ho chiesto ad artisti miei amici se avessero intenzione di supportare questa iniziativa per riaprire le danze degli eventi dal vivo, e tutti hanno aderito con grande generosità.

Il Comune di Tregnago ha stabilito di appoggiare con grande disponibilità questa iniziativa.

L’Associazione Tartaruga di Bergamo ha dato il suo apporto per tutta l’organizzazione burocratica.

Insomma, era ora 🙂

 

 

Quindi vi aspetto a Tregnago nelle domeniche di luglio. Nel primo incontro c’è Chiara Magri di Teatro del Vento, con cui collaboro da tantissimi anni, che porta la storia di un brigante che ispirò poi un episodio del Barone Rampante di Calvino. Sono con lei a fare un po’ di colonna sonora.

Poi c’è Silvia Manfrini che ci canta melodie del mondo celtico, con le sue due giovani strumentiste.

Poi arriva il collettivo dei Trovarobe, diretti da Gaetano Miglioranzi, esperti narratori di opera lirica, che non potevano risparmiarsi dal raccontare le vicende del Ballo in mascher(in)a, assolutamente attuale di questi tempi.

E conclude il soprano Elena Bertuzzi col chitarrista Enrico Breanza, che ci faranno ascoltare musiche dei diversi sud del mondo.

Quattro piccoli eventi della durata massima di 20 minuti dislocati in aree all’aperto di Tregnago.

15 posti, in piedi, o seduti se ci si porta una seggiola pieghevole.

Prenotazione obbligatoria con posto gratuito numerato, tramite email o messaggio (si invia in risposta un codice da mostrare sul proprio cellulare all’ingresso).

[se le prenotazioni fossero superiori ai 15 posti previsti, si replica mezz’ora dopo]

domenica 5 luglio, ore 18

 parco di Villa Ferrari delle Spade

I casi del brigante Gian dei Brughi, con Chiara Magri e Matteo Zenatti di Teatro del Vento di Bergamo.


domenica 12 luglio, ore 18

parco di Villa Ferrari delle Spade

Pachamama, I volti del femminile e la musica tradizionale, con Silvia Manfrini, Michela Anselmi, Serena Zocca


domenica 19 luglio, ore 18

ingresso esterno dell’Auditorium

Un ballo in mascherina, con Gaetano Miglioranzi, Alessandra Torricelli, Nicola Cordioli e Lorenzo Garonzi


sabato 25 luglio, ore 19

sagrato della chiesa di Marcemigo

Vuelvo al sur, con Elena Bertuzzi ed Enrico Breanza, voce e chitarra acustica,

Per le prenotazioni, me ne occupo io.

Per cui si può scrivere a scrivi@matteozenatti.net, o mandare sms o messaggio Whatsapp al 3479640311.

Io registrerò le prenotazioni e vi invierò   – a parte tutte le informazioni accessorie – un codice (una immagine QR) da mostrarmi sul vostro cellulare quando arriverete al luogo dell’evento.


Ancora una cosa: la rassegna vive di fondi pubblici, ma non esclude che i privati possano aiutare anche con un minimo gesto (sai le scatole delle offerte? ecco). Ho creato una piccola sottoscrizione su PayPal, cliccando qui sarà possibile dare un sostegno, basta anche il valore di un caffè. Basta anche solo condividere il link 🙂

Share:

There is one comment on Improvvisamente l’estate scorre

Leave a Reply