Author: Matteo

Organizzazione a lunga gittata

E con questo post inauguro una nuova categoria, ‘trovatore in transito’, per identificare tutti i post dove parlerò di questa avventura, che sta iniziando a prendere pieghe reali. Sono nella fase in cui sto decidendo che percorso intraprendere, valutando tappe…

Ottobre e la scuola

na volta a ottobre si riprendeva la scuola. E, in effetti, riprendo a insegnare alla Scuola Civica di Verona Bruno Maderna, come sempre canto antico; quest’anno l’approfondimento verte sul primo Barocco, prima parte del Seicento: da Caccini a Monteverdi a…

Vittoria al Forte Polifonico!

Ce l’abbiamo fatta e tutti sono usciti indenni 🙂 L’avventura del Forte Polifonico, il laboratorio madrigalistico di tutta questa settimana, sta per finire, domenica 29 agosto, pomeriggio, ci saranno le ultime ore di incontri. Abbiamo deciso di condividerle pubblicamente; chi vuole,…

CantiViandanti, numero 2

Secondo giro per CantiViandanti edizione 2021 sabato 24 luglio 2021 alle ore 18 (precise) La formula di quest’anno comprende percorsi più brevi, un’ora o poco più di cammino su sentieri poco impegnativi, con le consuete soste musicali durante il giro….

CantiViandanti, si riparte!

Bene, è ora di ripartir. CantiViandanti edizione 2021 riparte venerdì 9 luglio 2021 alle ore 18 La formula di quest’anno comprende percorsi più brevi, un’ora o poco più di cammino su sentieri poco impegnativi, con le consuete soste musicali durante…

Video landiniano!

C’è voluto un po’ di tempo, ma è uscito finalmente: domani sera, mercoledì 21 aprile, ore 19, première su YouTube del video girato da Simone Cunego/Baoblà, tra le mura di Forte San Briccio, con voltAstella – suoniamo e cantiamo ‘Vita…

Ricordi i CantiViandanti?

2017 – 2019: due annate di CantiViandanti, percorsi sulle colline di Tregnago, in cui pubblico e musicisti si muovevano insieme, e ogni tanto una sosta per un brano, magari ispirato da quel che si incontrava. Si teneva un diario su…

Per Dantedì, Arnaut Daniel

Dante conosceva il trovatore Arnaut, lo incontra nel Purgatorio, gli fa recitare versi in provenzale, proprio incastonati nelle sue terzine. Arnaut si presenta così: Ieu sui Arnaut, que plor e vau cantan, io sono Arnaut (che piango e vado cantando)….

(self made)