L’ordine

Ho un piccolo giardino dietro casa, che col tempo avevo lasciato si autoregolasse nella sua vegetazione (un modo elegante per dire che ho lasciato che diventasse una specie di piccola giungla).

In questi giorni, soprattutto durante queste vacanze pasquali (se ha ancora un senso chiamarle vacanze, e pasquali) mi son seduto a guardare e a cominciare a fare qualcosa per ritrovare un po’ di forma tra le piante attorcigliate e non curate. Incredibile a dirsi, sì, si può, basta guardare e compiere piccoli gesti continui di attenzione.

È una scuola e imparo. Poi ritorno alla mia giungla privata cerebrale e cerco di applicare il metodo: osserva, trova le forme adatte, raggruppa, semmai taglia, migliora, lascia spazio, dai nutrimento, dai il giusto tempo, adattati.

È una scuola e imparo.

Share:

Leave a Reply

(self made)