Ed ecco Patreon!

nuove maniere di supportare musica e musicisti

Va ben, ora di disturbare un altro po’ 🙂

Dati i tempi, ho per forza dovuto spostare in rete una parte del mio lavoro.

Ho deciso di condividere una serie di materiali, in questo periodo podcast, audio da ascolto (massima durata 25 minuti, una rubrichetta alla radio), su una piattaforma, Patreon, che permette la visualizzazione solo a chi si abbona, con cifre minime.

In particolare, ho previsto due fasce di adesione:

  • con 3 euro al mese si accede all’ascolto del podcast (o altri materiali che si struttureranno più avanti)
  • con 5 euro al mese, oltre all’ascolto, la possibilità di accedere a dati aggiuntivi: trascrizioni, articoli relativi a ciò di cui sto parlando, immagini

È ovviamente possibile recedere dall’abbonamento in qualunque momento.

Mi sono ripromesso di pubblicare un podcast (o simili) ogni settimana, che per me serve anche per dare continuità allo studio e agli approfondimenti che sto effettuando in questo periodo che non offre molto altro da fare.

Il primo podcast, uscito ieri, inizia a parlare di quel che si suonava a Verona alla corte di Mastino II

Quindi, per chi volesse appoggiare il mio lavoro senza che debba dipendere dai chiari di luna governativi o dello show business (?), ecco un’occasione in più 🙂

Visita cliccando qui la mia pagina su Patreon.

 


 

Resta che domani c’è la prima di Io canterei d’amor! Ah, il Veneto dovrebbe diventare zona gialla, potrebbero arrivare a Tregnago anche i veronesi ora!

Share:

Leave a Reply

(self made)